Il 23 maggio il Bottoni ricorda Falcone e Borsellino

Per celebrare l’anniversario della strage di Capaci e ricordare le figure di Falcone e Borsellino, mercoledì 23 maggio la classe IIA parteciperà al convegno “Un ponte Milano-Calabria, per isolare e sconfiggere la cultura e la mentalità mafiose”.
Il convegno si terrà al Liceo Beccaria di Milano alle ore 8.30 e ad esso seguiranno altre iniziative correlate all’evento: laboratori pomeridiani, spettacoli, cerimonia ufficiale presso l’albero Falcone-Borsellino…

Scarica la locandina

Progetto Vita-Guida Sicura

Venerdì 12 gennaio 2018 tutte le classi seconde del Liceo parteciperanno in auditorium al Progetto Vita-Guida Sicura tenuto da Alessio Tavecchio.

Alessio Tavecchio a 23 anni ha avuto un grave incidente motociclistico che ha cambiato radicalmente la sua vita ma, nonostante le drastiche previsioni dei medici, in lui è successo qualcosa di così grande e importante da permettergli di non rassegnarsi di fronte a questo limite. Infatti dopo la fase ospedaliera ha subito cominciato a nuotare e a vincere i campionati italiani e internazionali.
Ha ideato il progetto VITA per insegnare la prevenzione stradale nelle scuole e nelle aziende di tutta Italia: il suo lavoro è quello di formatore e motivatore.

Per avere maggiori informazioni sull’evento CLICCA QUI

Libriamoci

Giornate di lettura nelle scuole

23/28 ottobre 2017

EVENTI ORGANIZZATI:

  • Martedì 24 ottobre ore 8:30
    Il giornalista sportivo e scrittore MARCO PASTONESI parlerà di letteratura e benessere
  • Martedì 24 ottobre ore 10:15
    Il giornalista radiofonico e scrittore MASSIMO CIRRI parlerà di letteratura in radio
  • Mercoledì 25 ottobre ore 11:25
    Lo scrittore RAUL MONTANARI parlerà di letteratura ed evasione: Edgar Allan Poe

Gita al Morteratsch delle classi seconde

Quest’anno, su iniziativa della Prof.ssa Valugani e del Prof. Tomaselli, le classi seconde del Liceo Bottoni hanno fatto un’escursione al ghiacciaio di Morteratsch, in Svizzera, nel canton Grigioni per ammirare uno dei paesaggi più belli delle Alpi ed osservare da vicino la struttura del ghiacciaio, sempre più compromessa dagli effetti del riscaldamento globale, che è causa del suo costante e preoccupante arretramento.

Si è trattato di un’uscita didattica a carattere interdisciplinare che ha visto i ragazzi cimentarsi con l’ormai poco consueta arte del camminare ed acquisire conoscenze sulla morfologia glaciale in una splendida “aula naturale”.

Per chi volesse è possibile scaricare una breve presentazione fatta da alcuni studenti sulla gita.